Navigazione veloce

Regolamenti

La vita interna dell’Istituto, per quanto riguarda gli orari (ingresso, uscita, altre scadenze …), eventuali permessi, assemblee (in orario di lezione o in orario extra), uscite dalle aule, accesso ai servizi, agli uffici, ai punti di ristoro, diritti e doveri degli studenti e di tutto il personale operante nella scuola, è definita dal Regolamento d’Istituto.

Nella scuola è funzionante l’Organo di Garanzia cui gli studenti e le famiglie possono rivolgersi per la disamina di ogni questione disciplinare.

In generale nella vita interna della scuola, soprattutto nel rapporto con gli studenti, si cerca di praticare al meglio l’esperienza democratica del confronto, dell’informazione e del dialogo; spesso quindi vengono interpellati, dal Dirigente o da insegnanti all’uopo delegati, i rappresentanti di Classe, i rappresentanti d’Istituto ed i rappresentanti nella Consulta degli Studenti.

Il regolamento d’istituto è l’attuazione dello Statuto in ogni scuola, e dichiara le modalità, gli spazi i tempi di azione degli studenti, stabilisce le regole che garantiscono il rispetto dei diritti e dei doveri da parte di tutte le componenti scolastiche e prevede eventuali sanzioni . Risulta evidente lo stretto legame tra regolamento d’istituto e il piano dell’offerta formativa del quale il regolamento costituisce norma e garanzia di attuazione. La formulazione dei regolamenti è affidata ad una commissione in cui siano rappresentate tutte le componenti scolastiche, studenti, famiglie, docenti, tutti quelli cioè legati dal patto espresso nel POF e dal fine ultimo del successo formativo di ogni ragazzo.

Il Piano dell’Offerta Formativa e il Regolamento d’Istituto sono strumenti fondamentali per delineare un sistema di regole condiviso nell’ambito dell’autonomia scolastica. L ’eventuale modifica del Regolamento d’Istituto diviene quindi un’occasione per ripensare, in modo democratico e con particolare attenzione al criterio dell’inclusione, i processi decisionali e il sistema dei rapporti tra le varie componenti della comunità scolastica. In considerazione del fatto che lo Statuto delle Studentesse e degli Studenti sostanzia la cittadinanza studentesca e il sistema  di  partecipazione  e  rappresentanza,  il  Regolamento  d’Istituto  analizza  anche  gli aspetti legati alla partecipazione studentesca. Si individuano i comportamenti che configurano mancanze  disciplinari;  le  sanzioni  previste  per  queste  mancanze;  le  sanzioni  alternative; regola la composizione, la procedura di nomina e il funzionamento dell’Organo di Garanzia interno; determina le forme di dialogo tra studenti e istituzioni scolastiche sulle scelte in tema di programmi, didattica, criteri di valutazione, scelta dei libri, ecc. … ; individua le modalità  di esercizio del diritto di associazione, di uso dei locali, dell’organizzazione delle attività, ecc.

Elementi qualificanti del regolamento d’istituto sono:

  • regolamentazione dell’assistenza allo studio (learning center, attività di tutoraggio, …) attenzione alla valutazione
  • flessibilità del regolamento
  • coerenza tra il regolamento e il piano dell’offerta formativa
  • comitato  studentesco  (autoregolamentato,  con  potere  decisionale  in  base  al  D.P.R. 567/1996);
  • linguaggio semplice e comprensibile.

Ultimi 3 articoli dei mesi precedenti

19 Ott 17 - Regolamento per la disciplina degli incarichi agli esperti esterni

Regolamento per la disciplina degli incarichi agli esperti esterni

28 Giu 16 - Regolamento d’istituto per l’acquisizione in economia di lavori, servizi, forniture e gestione delle minute spese

Regolamento d’istituto per l’acquisizione in economia di lavori, servizi, forniture e gestione delle minute spese

4 Set 15 - Regolamento di Istituto a.s. 2015/16

Si riporta in allegato il Regolamento di Istituto a.s. 2015/16